NATALONGA

PER L’EUROPA

3a edizione

Ventotene 16/18 luglio 2021

 

Una bandiera di 50 metri
sul Comune di Bologna
per la festa dell’Europa

9 maggio 2021

“Déjeunons sur l’herbe”

Per trasformare la festa dell’Europa in festa degli europei

9 maggio 2021

 

Verità per Giulio Regeni

UNA BATTAGLIA EUROPEA

#giuliosiamonoieuropei

CITTA’ PER LA REPUBBLICA EUROPEA


Un cartello stradale all’ingresso dei Comuni per sostenere il progetto di trasformazione dell’Unione in una Repubblica europea, fondata sull’uguaglianza dei diritti delle cittadine e dei cittadini.
Lanciata all’inizio del 2020 da una rete europea di associazioni e di amministrazioni locali, la campagna OneEurope, SameRights, OneRepublic in Toscana, Piemonte e Sicilia già coinvolge diverse città, che all’ingresso del loro territorio comunale espongono la segnaletica “Città per la Repubblica d’Europa” la campagna spiegata bene su onedemos.eu

REMAIN IN THE GAME
REMAIN IN THE CLUB

2019: La nostra campagna contro la Brexit

al Club to Club e al Sei Nazioni

Gianna Radiconcini, spirito libero e combattivo. Partigiana, giornalista, scrittrice, sempre in prima linea nelle battaglie per i diritti, la causa femminista, l’Europa.
Sin dall’inizio, sei stata entusiasta di partecipare all’avventura di EuropaNow! Ricordiamo con enorme gratitudine la tua passione, il tuo impegno al punto di accettarne fin dalla fondazione nel 2018, la presidenza onoraria.Eri sempre al nostro fianco per difendere i valori fondanti dell’Unione e rivendicare un’Europa federale, più giusta e democratica.Addio Gianna, continueremo a fare tesoro della tua instancabile determinazione, della tua lucidità e immensa umanità. R.I.P.  (3 dicembre 2020)
foto: Imagoeconomica

Europe Now!
Il cortometraggio [6′] che abbiamo realizzato nel 2017 insieme a Voxeurop, per celebrare l’anniversario dei 60anni dalla firma del Trattato di Roma (1957)

2019 / Jan Palach è una figura esemplare per il popolo ceco, ma anche per tutti gli europei, perché incarna i fondamenti del nostro patto fraterno.

Cinquant’anni dopo l’immolazione, siamo stati a Praga per rendere omaggio allo studente che, con il suo gesto, volle far uscire il paese dalla rassegnazione, dopo l’invasione della Cecoslovacchia da parte delle truppe del Patto di Varsavia. [Ansa Lettera43]