9 maggio 2021 – FESTA DELL’EUROPA

Una bandiera di 50 metri sul Comune di Bologna

Per celebrare i valori fondanti dell’Unione e rilanciare il progetto comune di un’Europa più unita e solidale

Il lungo drappo stellato è stato realizzato cucendo insieme circa 150 bandiere europee, nello spirito di Jean Monnet che dichiarò “non coalizziamo gli Stati, uniamo gli uomini”.

Lo abbiamo esposto già dal pomeriggio dell’8 maggio, giorno in cui nel ’45 finì la seconda guerra mondiale, per ricordare che l’Ue è stata fondata sulla volontà di cooperare per superare le tragedie del ‘900 e i totalitarismi. 


il bandierone
sui media


Non a caso, in accordo col Comune di Bologna che ha sostenuto l’iniziativa, la nostra installazione è stata collocata proprio sopra i ritratti delle donne e degli uomini uccisi dal nazifascismo, presenti nel Sacrario dei Caduti partigiani di Bologna e provincia, in piazza Nettuno.

L’iniziativa è stata pensata anche come invito a mobilitarsi, con l’avvio ufficiale della Conferenza sul Futuro dell’Europa (CoFoE), per partecipare alla costruzione un’Europa più unita e democratica, più sociale e più verde, fondata sull’uguaglianza dei diritti.


VIDEO: il nostro primo bandierone a Roma

Alla vigilia delle europee del 2019, abbiamo portato il bandierone sul Campidoglio, luogo simbolo che ospitò la firma del Trattato di Roma nel 1957. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con Area Civica.

RASSEGNA STAMPA
La Repubblica
Il Messaggero